mercoledì 18 maggio 2016

Love garden

Ciao!

In questi giorni mi sono dedicata molto alla cura del mio balcone, da sempre spoglio e sgombro. Mai un vaso di fiori, nemmeno il basilico.. niente. Poi improvvisamente ho scoperto di esserne attratta e così un mesetto fa sono andata in un vivaio ed è stato l’inizio di un grande amore!


Ho cercato in rete le notizie basilari su come coltivare le varie piantine che avevo intenzione di acquistare e poi mi sono data alla pazza gioia. Entrare in un vivaio in primavera è come essere catapultati in Paradiso: incredibili colori e sfumature che solo la natura può regalare, piante rare e lontanissime (geograficamente parlando), bizzarrìa e semplicità l’una accanto all’altra, alimentate dall’amore per il giardinaggio e per la vita stessa.

Sempre durante una delle mie ricerche in rete mi ero imbattuta in un post con tutorial (che non ho più ritrovato) che spiegava come creare un ambiente fiabesco in vaso! La fantasia, manco a dirlo, ha galoppato e così sono andata a comprare un vaso a ciotola, con alzata di 90 cm, terriccio, argilla, sassi e robetta varia. Poi mi sono messa all’opera, modificando un po’ il paesaggio in base alle “erbette” che avevo trovato.

Recentemente, dopo aver realizzato la mia casetta/bottiglia, ho visto che gira un tutorial per realizzarlo… credevo di aver trovato l’idea originale ma evidentemente non è così… comunque sono soddisfatta lo stesso di quel che ho realizzato. Ma vediamo punto per punto i vari passaggi, sperando che possa essere di ispirazione per qualcuna di voi:

Ho preso una bottiglia di plastica ed ho tagliato la base ed il collo (che restingeva), unendo poi l’imbocco al corpo della bottiglia. Ho unito con del silicone (ho utilizzato silicone nero, tanto non si sarebbe visto una volta terminato il lavoro), poi ho fermato con scotch resistente. Una volta che ha fatto presa ho iniziato a rivestire la mia bottiglia con i sassi, fissandoli con il medesimo silicone nero… che in questo caso doveva essere ben visibile. Ho lasciato uno spazio che poi ho coperto con la porticina, fatta con la lamina embossata (avanzo di un altro lavoro) e, sempre con la lamina da sbalzo, ho realizzato un cono da mettere sulla cima della bottiglia per simulare il tetto. Ho fissato bene con silicone. Dalle foto forse si vede qualche residuo di scotch sotto al tetto, che poi ho rimosso con l’aiuto di un taglierino, ma mi sono sbrigata a fare le foto in una giornata semi-soleggiata perché poi sarebbe piovuto per alcuni giorni. Mi scuso.





Nel frattempo, per abbattere i tempi morti dell’asciugatura del silicone, ho unito due bacchette da riso fra loro, fermandole con lo scotch da pacchi ed ho inserito un’estremità nel tappo della bottiglia, prendendo bene le misure cosicchè, una volta avvitato, sarebbe stato un valido puntello da conficcare nel terreno per stabilizzare la casetta nel vaso (ho sempre paura di improvvise folate di vento che potrebbero portarsela via). Allo stesso modo ho usato la bacchetta per stabilizzare lo gnomo, precedentemente ornamento di una mensola in salotto ma che mi aveva stancato un po’ in quel contesto.




Ho aggiunto piantine discendenti e cuori di succulenta, qualche sasso ed una lavagnetta con la scritta love garden… in attesa di metterci un cartello molto più decorativo e bello.





Che ve ne pare? Un angolo fiabesco al centro del mio balcone è l’ideale per me, considerando il panorama che si intravede alle sue spalle, ne avevo proprio bisogno!



Buona primavera a tutti/e.

Baciotti, Lil

13 commenti:

  1. E' stupendo, bravissima!
    Un bacione
    Laura

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie Laura ;-) speriamo non si secchi!

      Elimina
  2. Che meraviglia....Un piccolo mondo incantato nel terrazzo di casa!!! Bravissima!!
    Un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ciao Francesca, ricreare un piccolo angolo un pò magico era il mio intento. Poco spazio ma grandi sogni, come tutte le creative. Un saluto, Lil

      Elimina
  3. hai realizzato un paesaggio da fiaba, bravissima!!!!! un bacione Lory

    RispondiElimina
  4. Un lavoro fiabesco per donare una pennellata di rosa dal grigiore cittadino

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Vero Gloria, ora però c'è bisogno di qualche piccola magia :P un bacione!

      Elimina
  5. Che bello, sembra un villaggio incantato, bravissima!
    Un abbraccio
    Monique

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie infinite, Monique, buona serata :)

      Elimina
  6. Ma guarda cosa si riesce a fare con l'aiuto della fantasia, della manualità e del talento...
    Un pezzo di fiaba sul tuo terrazzo mia cara, un piacere per gli occhi, una folata di allegria appena alzati..
    Bravissima..
    Ricambio i baciotti!

    RispondiElimina
  7. Brava e precisa nel cucito e brava e precisa anche come giardiniere ^_^...troppo bello, avevo visto tempo fa una cosa simile in pinterest ma non mi sono mai cimentata...se riesco a ritrovarla te la passo così magari hai lo spunto per altri vasi nel tuo terrazzo.
    (Complimenti per le rose della tua lampada...praticamente perfette).
    Debora

    RispondiElimina

Grazie per la tua visita, leggeremo con piacere le tue impressioni se lasci un commento