lunedì 9 ottobre 2017

Work in happiness... Lilla Vanilla!





Bentrovate!

Passano lunghi periodi prima di poter postare qualcosa, il tempo è tiranno e gli impegni anche di più, ma non smettiamo mai di creare qualcosa… che sia per necessità o per puro amore. Come in questo caso.

Ieri ho partecipato ad una gara di dolci, nel locale di un’amica, tra l’altro vincendo il secondo premio ^_^ che ho potuto barattare, a busta chiusa, con la terza classificata, per sua necessità e mio grandissima soddisfazione. Infatti, il terzo premio, era un corso base di panificazione che avrei proprio voluto fare e a cui ora potrò partecipare! Sto divagando? :-P Va bene, veniamo alla parte creativa: per questa occasione ho pensato di regalare alla mia amica, ospite impeccabile di molti eventi nella mia zona, una bambolina un po’ speciale. Più che altro si tratta di un’ambientazione, con una piccola cuoca in mezzo ai suoi biscotti, per la quale ho avuto particolare attenzione e cura e che ho amato dalla prima cucitura all’ultimo tocco di colla.


Nei giorni scorsi mi ero dedicata agli stampi in gesso con formine per cioccolatini, che poi ho fatto asciugare per bene e dipinto con colori chalk senza finitura, perché volevo ottenere l’effetto un po’ “polveroso”.





Sono poi passata alla fabbricazione della poltroncina. Non so bene cosa verrà fuori quando inizio un progetto… Ho in mente un tema ben preciso ma la realizzazione la lascio poi all’inventiva del momento e all’ispirazione… nella maggior parte dei casi mi dice bene ^_^
Ho tirato giù la scatola del legno, dove ci sono i miei tesori presi nelle fiere ed in alcuni negozi del nord, che amo, e ho iniziato a rigirarmi in mano alcuni pezzi, aspettando l’illuminazione. E c’è stata! Colla, filo di ferro (poi ben nascosto) e qualche stampa, un po’ di distress sui bordi ed ecco che la poltroncina invecchiata è saltata fuori.



Per la bambola ho cercato ispirazione in rete perché, anche avendo modelli disegnati da me, l’erba del vicino è sempre più verde e mi sono innamorata di alcune proposte dolcissime e veloci da realizzare. Per la testina (in polistirolo) ho usato il metodo di “Le Pigottine di Vanda”, creativa che adoro ed ho preso qualche altra dritta da vecchi libri di decorazione, mentre per il corpo, vestito ed accessori mi sono arrangiata disegnando tutto io stessa. Il risultato, come mix di influenze e contaminazioni, ha avuto un gran successo e la mia amica se ne è innamorata a tal punto che, invece di lasciarla sul bancone del locale, se l’è portata a casa ^_^


Mi piaceva condividere con voi questa esperienza creativa che mi ha riempito il cuore, spero vi sia piaciuta. Alla prossima, anzi… alle prossime ;-)


Baciotti, Lil



2 commenti:

  1. si decisamente mi piace veramente tanto

    RispondiElimina
  2. Carissima Gloria, grazie di cuore. Baci

    RispondiElimina

Grazie per la tua visita, leggeremo con piacere le tue impressioni se lasci un commento